Nozarego - Bocche - Costasecca - Nozareg

DifficoltàMedia
Durata2h 15'
Segnaviasegnavia + segnavia + segnavia
  

Maggiori dettagli

Scheda tecnica

DurataDa 2h a 3h

Dettagli

Il periodo migliore per intraprendere questo percorso, che, in parte, si sviluppa lungo sentieri poco battuti, è la primavera quando la natura è nel pieno del suo splendore.
Giunti a Nozarego, con i vostri mezzi o con l'autobus, imboccate il largo sentiero di pietre e cemento che trovate poco dopo la chiesa (venendo da Santa Margherita).
Il sentiero, dopo un breve tratto in salita, si congiunge con un sentiero secondario proveniente sempre da Nozarego e prosegue diritto affacciato sul Golfo.nozarego - gave

Dopo circa 10', quando arrivate ad una piccola cappelletta, località Cappelletta delle Gave, svoltate a destra ma abbandonate subito il sentiero principale per proseguire a destra seguendo le indicazioni “Bocche”.
Salite nel bosco che presenta alcuni scalini di pietra ricoperti di foglie per proseguire poi lungo uno stretto sentierino che costeggia alcune proprietà private delimitate da piante di pitosfori ed arriva in località Il Frate.

Qui svoltate a sinistra per attraversare il tratto più piacevole di tutto il percorso. Il sentiero, infatti, avvolto da un'impagabile silenzio, si sviluppa tra prati fioriti e distese di ulivi ed offre una splendida vista mare. Passando sotto ad una casa arrivate ad un bivio, a destra c'è un cancello voi andate sempre diritti, scavalcando il filo elettrico che incontrate davanti a voi (è per i cinghiali, durante il giorno non c'è elettricità).
località il FrateCircondati da una parte dal bosco e dall'altra dalle fasce, arrivate ad una deviazione, proseguite diritti (a sinistra è una strada privata) sul sentiero che poco dopo incomincia a salire in mezzo al bosco.

All'altezza della baracca in legno girate a destra e raggiungete località “Il Monte”, da dove dovete proseguire a sinistra, sempre seguendo l'indicazione “Bocche”. Alla biforcazione mantenete la destra (a sinistra si scende a Portofino) e continuate sempre diritti in salita, tralasciando le due deviazioni a sinistra che incontrate lungo il percorso, fino al bivio. Qui, continuate a destra (a sinistra si arriva a Monte Pollone) per raggiungere località “Bocche”, punto di sosta attrezzato con panche, tavoli e rubinetto di acqua potabile. Vi trovate ora sulla traiettoria Portofino vetta - Portofino mare.

Proseguite a destra (direzione monte) sul largo sentiero per circa 300 metri, finché non vedete, a destra, un sentiero indicato con due rombi che scende a Santa Margherita Ligure. Il primo tratto è abbastanza ripido e impervio, ma poi diventa via via più piacevole. costaseccaOltrepassata località “Costa d'Aria”, scendete gli sconnessi gradini di pietra che vi conducono presso un'abitazione (la prima che incontrate); qui svoltate a destra e percorrete il sentierino contrassegnato da segnavia
In pochi minute sbucate in località Busseto, un piccolo nucleo di case; seguite la strada asfaltata che corre in discesa e, svoltate alla prima deviazione a destra per continuare sulla ripida salita. Superato il ristorante, abbandonate la strada carrozzabile e proseguite sul sentiero a destra che in breve vi conduce al cimitero di Nozarego, alle spalle della chiesa.

Potrebbe interessarti anche...